Miele di ManukaSalute

Benefici indiretti del miele di Manuka

Il miele di Manuka è definito prodigioso per le sue caratteristiche “curative”, sia esso ingerito o usato come una crema, sebbene non vi siano sicuri riscontri scientifici diretti, la medicina non ne sconsiglia l’uso. Ma andiamo a scoprire più nello specifico quali sono i benefici che apporta e in quali casi.

miele di manuka i beneficiI più indiretti effetti dei suoi benefici sarebbero stati riscontrati in presenza di ferite e ustioni, acne, gastriti e reflussi e con infezioni da candida.

Ferite e Ustioni; curarle con il Miele di Manuka

Il miele di Manuka rappresenterebbe un coadiuvante naturale nel processo di guarigione delle ferite, perché il suo principio attivo agisce creando una barriera chimica contro i batteri e mantiene la parte lacerata salubre e quindi non soggetta all’attacco di infezioni.

Per le ustioni, invece, non si rivelano scientificamente delle vere e proprie velocizzazioni dei processi di guarigione, ma la comunità scientifica comunque non ne sconsiglia l’uso, in quanto non arreca effetti negativi sull’area ustionata trattata con il miele.

Acne una soluzione con il miele di Manuka

Se si è affetti da acne non adolescenziale, il miele di Manuka può essere utilizzato come una crema, una soluzione topica, ma anche in questo caso, le sue proprietà antibatteriche, non hanno dimostrato un reale riscontro effettivo nella letteratura scientifica, perché l’infezione causata dai batteri, non è guaribile con il solo miele. Come nel caso delle ustioni, la scienza non ne sconsiglia l’uso perché non arreca danno, ma non ne conferma al 100% nemmeno l’efficacia terapeutica.

Gastriti e Reflusso; risolvilo con il Miele di Manuka

Con le gastriti e il reflusso gastroesofageo, che sono rispettivamente un’infiammazione della mucosa dello stomaco e una malattia legata all’infiammazione dell’esofago, si rivelerebbe un potere curativo di prevenzione dovuto all’azione antinfiammatoria del miele, ma non essendoci stati ancora studi corroborati dalla medicina, ad oggi è bene non esagerare con l’uso del miele, soprattutto in presenza di ulcere, benché non si siano riscontrati effetti negativi dopo la sua assunzione.

Candida curata con il Miele di Manuka

Con l’infezione da candida, che avviene sulla pelle, sulla mucosa orale, faringea, esofagea e vaginale, applicazioni topiche di miele di Manuka potrebbero rivelarsi, invece, molto efficaci, proprio per l’azione fungicida insita nel miele stesso. E sebbene non esistano ancora dimostrazioni scientifiche del fenomeno, la maggior parte delle testimonianze dà una risposta positiva al trattamento.

Conclusioni

Se ne può dedurre facilmente che il miele di Manuka, sia più un lenitivo naturale, che un vero e proprio “medicinale” a varie forme di infezioni e piccoli disturbi, e sebbene la medicina non abbia ancora avallato il vero effetto “curativo” di questo alimento biologico sul nostro organismo, resta comunque un alimento nutriente, energetico e che favorisce la digestione, la scomparsa di tossi e infiammazioni alla gola, proprio come gli altri mieli, ma con un effetto più immediato dovuto alla concentrazione delle sue osannate caratteristiche organolettiche.

Miele di Manuka Salute in Erba

RelatedPost